ESPERIENZA DI GUSTO!
Scopri i migliori artigiani con i prodotti, le storie e le tradizioni di luoghi unici al mondo.

SELEZIONA LE BONTA'
Ordina in modo veloce e sicuro e rilassati. Al resto pensiamo noi.

GUSTALE CON CHI AMI
In 24/48 ore le eccellenze sono pronte sulla tua tavola. Per conquistare nuovi palati.

Salsiccia rossa di Castelpoto

La Salsiccia rossa di Castelpoto ha un colore rosso più o meno scuro con chiazze arancioni variabili in base alla concentrazione di polvere di peperoni. Sapore dolce o piccante (in base al peperone utilizzato) con note di finocchietto selvatico, seguito da un gusto più forte e persistenze di carne.

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

8,50 €

  • 180 gr. c.a. - dolce
  • 180 gr. c.a. - piccante

Contrassegno Disponibile

Dettagli

Degustazione

Per gustare al meglio le straordinarie caratteristiche della Salsiccia rossa di Castelpoto si consiglia di lasciar riposare il prodotto all'aria, dopo averlo aperto dal sottovuoto, per almeno 10 minuti. Ideale da servire come antipasto abbinato a formaggi di media stagionatura e pane casereccio, il tutto accompagnato da un buon vino rosso corposo, quale un Aglianico del Taburno DOC o un Taurasi DOCG.

Tradizione

ll borgo di Castelpoto ha origine probabilmente romana. La presenza di fonti idriche perenni e di ampie aree pianeggianti ne fecero un luogo appetibile. Il toponimo sembrerebbe derivare dal “Castrum Potens”, l’antico nucleo insediativo romano.          

Altri sono inclini a vederne l’origine medievale, esattamente da “Potone”, un duca longobardo nipote del principe Radelchi di Benevento. Testimonianze archeologiche potrebbero spingere ancora più indietro le lancette, con ceramica etrusca, sepolcri e un tesoretto di monete. Tra i rinvenimenti spiccano numerose iscrizioni votive intitolate a Giunone e ad Ecate Trivia, entrambe divinità legate alla fertilità e all'agricoltura.

Caratteristica gastronomica di Castelpoto è la preparazione di una polvere di peperoni piccanti, i “papauli” nel dialetto locale, utilizzata come spezia in quasi ogni piatto della tradizione locale. I peperoni frantumati vengono tostati in forni a legna e successivamente infusi con teste d’aglio, sale, finocchietto selvatico. Adatto a stomaci forti ed in salute ha contribuito alla creazione di un prodotto eccezionale, quando fu unito alle carni dei suini cilentani. La rinomata salsiccia rossa di  Castelpoto è frutto della lavorazione manuale e di antica tradizione dei suini neri di razza casertana, allevati con metodi naturali nell'ambiente climatico sannita. L'alimentazione di questi maiali è disciplinata da regole ferree che ne garantiscano l’autenticità e la qualità finale.

#History #Tradition #Gooty

Scheda tecnica

OrigineCampania
Luogo di produzioneCastelpoto (BN)
ProduttoreAzienda Agricola di Carmelina di Gioia
Materie prime/RazzaSuino dal vello pezzato, polvere di peperoni piccanti o dolci locali, aglio, sale, finocchietto selvatico.
Stagionatura2 mesi
Come si conservaSigillato sottovuoto si conserva fino a 6 mesi. Dopo l’apertura si consiglia il consumo in 5-7 giorni.
AbbinamentoFormaggi stagionati, pane casereccio, vini rossi corposi.

Produttore: Azienda Agricola di Carmelina di Gioia

Nella contrada Ciesco Romaniello, immersa tra rigogliosi campi coltivati, la signora Carmelina di Gioia affiancata dalla sua famiglia realizza uno dei migliori salumi artigianali campani. Visitando l’azienda si respira aria di casa e si viene accolti come  membri della famiglia. Il calore e l’ospitalità campana si trasmettono nella cura per il prodotto in ogni suo aspetto, dalla produzione alla degustazione nel rispetto delle antiche tradizioni locali di artigianalità.

Premi e Riconoscimenti

SLOW FOOD

Inserita nell'arca del gusto slow food per proteggerla dall’estinzione e per valorizzarla in quanto appartenente alla cultura, alla storia ed alla tradizione di un luogo.