ESPERIENZA DI GUSTO!
Scopri i migliori artigiani con i prodotti, le storie e le tradizioni di luoghi unici al mondo.

SELEZIONA LE BONTA'
Ordina in modo veloce e sicuro e rilassati. Al resto pensiamo noi.

GUSTALE CON CHI AMI
In 24/48 ore le eccellenze sono pronte sulla tua tavola. Per conquistare nuovi palati.
Confettura Extra di Cipolla ramata di Montoro all'arancia e zenzero Visualizza ingrandito

Confettura Extra di Cipolla ramata di Montoro all'arancia e zenzero

La cipolla ramata di Montoro è stata inserita da Slow Food nell'arca del gusto, un catalogo che raccoglie i prodotti che appartengono alla tradizione, alla cultura ed alla storia di un luogo, in modo da salvaguardarli da una possibile estinzione. Questa confettura Extra di Cipolla ramata di Montoro all'arancia e zenzero è realizzata in modo artigianale, senza addensanti, coloranti e conservanti.

Maggiori dettagli

3 Articoli

Disponibile

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

39,90 €

41,40 €

-1,50 €

  • 110 gr.
  • Confezione da 6 vasetti

Contrassegno Disponibile

Dettagli

Tradizione

L'etimologia del nome Montoro deriverebbe dalla fertilità del territorio, definito dai latini "Mons Aurus", ovvero Monte d’oro. L’origine dell’insediamento, ricostruibile attraverso i rinvenimenti archeologici, sarebbe da collocare nel periodo paleolitico. Sicuramente questi luoghi ospitarono gli "Abellinates", come attesta una lapide di "Abellinum" con intestazione dell'imperatore Cordiano. Si evince che la presenza romana fu molto forte nell'intero territorio.

I numerosi toponimi di matrice latina e le vestigia di opere monumentali, come l'acquedotto di Montoro, avvalorano questa tesi. In epoca medievale si è avuto l'apice di importanza per l’intero territorio. Montoro, feudo longobardo, si trovò inserito nella fitta rete di castelli irpini, a controllo del vasto territorio da Avellino a Salerno. Il contesto agricolo ha sempre rappresentato la più importante risorsa economica e di sussistenza per l'insediamento. Il terreno di origine vulcanica, ricco di nutrienti, e il clima mite e ventilato hanno contribuito alla creazione di un habitat idoneo per le coltivazioni. Tra i numerosi frutti della terra si è guadagnata un posto d'onore, valido ancora oggi, la cipolla ramata.

Questo ortaggio prende il nome dalla caratteristica e luminosa buccia simile al colore del rame. All'interno si presenta con marcate striature bianche e violacee, dal profumo aromatico e dal sapore dolce e delicato. Inoltre è particolarmente indicata nei piatti tradizionali, in quanto la sua struttura fibrosa resiste molto bene alle lunghe cotture.

#History #Tradition #Gooty

Scheda tecnica

OrigineCampania
Luogo di produzioneMontoro (AV)
Produttore"GB Agricola"
IngredientiCipolla Ramata di Montoro (130 gr. per 100 gr. di prodotto finito) zucchero, succo di arance, chiodi di garofano, zenzero.
RaccoltaEstate
CaratteristicheDal gusto dolce e dall'aroma intenso. Ricercata ed apprezzata per le sue tante qualità organolettiche.
AbbinamentoFormaggi stagionati, arrosti di maiale o su crostini per aperitivo.
DegustazioneLa presenza dell'arancia e dello zenzero conferisce a questa confettura un aroma e un profumo intenso che ben si abbina a formaggi stagionati e arrosti di maiale o su crostini come aperitivo.

Produttore: Azienda Agricola Poggio del Picchio

Poggio del Picchio è l’esempio più puro di quanto si possa amare un territorio ed i suoi frutti. Il rispetto per la natura e per la biodiversità è il principio su cui Fiorenza e la sua famiglia hanno realizzato il loro sogno, coltivare frutti dimenticati dell’Irpinia e realizzare confetture, succhi e gelatine completamente naturali e artigianali senza l’utilizzo di addensanti, coloranti e conservanti, ottenuti attraverso l’uso di innovativi processi di conversione a basse temperature, ciò permette di lasciare inalterate le proprietà organolettiche e di conservare il colore naturale della frutta, regalandoci gustose e genuine delizie per il palato.

Premi e Riconoscimenti

SLOW FOOD

Inserita nell'arca del gusto slow food per proteggerla dall’estinzione e per valorizzarla in quanto appartenente alla cultura, alla storia ed alla tradizione di un luogo.