TASTE EXPERIENCE
Discover the best craftsmen with products, stories and traditions of places that are unique in the world.

SELECT THE EXCELLENCES
Order quickly and safely then relax. We will take care of the rest.

ENJOY THEM WITH THE ONES YOU LOVE
In 24/48 hours the excellences will be on your table, to conquer new palates.

Fagiolo di Casalbuono

Dalla buccia sottile che li rende facilmente digeribili e dal sapore caratteristico sono ricchi di proprietà nutritive ed un’ottima fonte di proteine vegetali e minerali.

More details

This product is no longer in stock

7,59 €

  • 300 gr. (Rosso)
  • 600 gr. (Rosso)
  • 300 gr. (Bianco)
  • 600 gr. (Bianco)

Contrassegno Available

More info

DEGUSTAZIONE

Coltivato ad una altitudine di 600 metri sul livello del mare in terreni ricchi di sostanze nutritive dovute alla vicinanza con il fiume Calore, il fagiolo di Casalbuono può essere utilizzato in svariati modi grazie alle sue eccellenti qualità organolettiche che si sposano alla perfezione con la classica pasta o con insalate e zuppe. Altro modo tradizionale per esaltarne le caratteristiche e gustarlo è con i pomodorini ed un filo di olio extravergine di oliva DOP posti sulla tipica “fresella”, un pane biscottato a forma circolare bagnato in una ciotola d’acqua per qualche secondo e servito.

TRADIZIONE

“Il fagiuolo originario delle Indie orientali e delle Americhe, venne coltivato a Casalnuovo, poi Casalbuono, sin dagli inizi della sua fondazione. I semi vennero poi qui portati dagli abitanti dell’antica Cesariana quando questi qui si trasferirono.”

- Augustin Pyramus de Candolle

Il territorio dove sorge il Casale vide il suo primo insediamento nel V sec. d.C., all’indomani della discesa del re Visigoto Alarico. Sotto la sua furia caddero diversi centri cilentani, tra cui Cesariana, la cui popolazione dispersa, fermatasi su una collina attraversata dal fiume Calore, fondò Casalbuono.Il Casale Nuovo, da cui trae origine il nome attuale Casalbuono, prosperò come casale del feudo di Montesano sulla Marcellana, e fu insieme a quest’ultimo, luogo ambito da molti “signori” in epoca medievale per la salubrità dell’aria e delle acque.

I terreni alluvionali di Casalbuono, sciolti, freschi e bagnati dalle acque del fiume Calore, hanno da sempre fornito un habitat ideale alla coltivazione del fagiolo. Al XIII sec. risale la prima e più antica tipologia di fagiolo, il Vigna, già conosciuto sia dai Greci che dai Romani. In seguito ai viaggi dei grandi esploratori, quali Cristoforo Colombo, vennero introdotti altri generi di fagioli provenienti dalle Americhe, fino a raggiungere l’attuale varietà di ecotipi, ovvero otto.

Il fagiolo rappresenta per gli abitanti di Casalbuono fonte di sostentamento e motore di commercio, aprendo anche prospettive di turismo per un piccolo e caratteristico borgo cilentano.

#History #Tradition #Gooty

Data sheet

OriginsCampania
Place of productionCasalbuono (SA)
ProducerAzienda Agricola "Fattoria Alvaneta"
HarvestEstate - Autunno
Food combinationsZuppe di carne o verdure condite con olio extravergine di oliva D.O.P., pasta di Gragnano I.G.P., insalate.

About Fattoria Didattica Alvaneta

La prima cosa che si fa appena si arriva alla Fattoria Alvaneta è soffermarsi ad ammirare il bellissimo panorama. Siamo a Padula, nel parco Nazionale del Cilento, il paese custode della più grande Certosa d’Italia nonché Patrimonio Mondiale Unesco dal 1988. Ci accolgono Francesco e la sua famiglia, titolari dell’azienda a conduzione familiare, ed è come sentirsi parte di loro. La produzione è completamente biologica ed a km 0, e fonda la propria attività su principi ideati per ridurre al minimo l’impatto dell’uomo sull’ambiente, nel pieno rispetto delle tecniche naturali e tradizionali. Alvaneta è anche fattoria didattica, un bel modo per insegnare il rispetto e l’amore per la natura in modo divertente.

Awards

SLOW FOOD

Designed as slow food  product to protect it from extinction and to value it as belonging to the culture, the history and tradition of a place.