ESPERIENZA DI GUSTO!
Scopri i migliori artigiani con i prodotti, le storie e le tradizioni di luoghi unici al mondo.

SELEZIONA LE BONTA'
Ordina in modo veloce e sicuro e rilassati. Al resto pensiamo noi.

GUSTALE CON CHI AMI
In 24/48 ore le eccellenze sono pronte sulla tua tavola. Per conquistare nuovi palati.

Falanghina del Taburno Siriana Doc - Azienda Agricola Torre a Oriente

La falanghina del Taburno Siriana è un vino legato in modo indissolubile alla cultura campana. Sentori di salvia e biancospino abbracciano le note fruttate di pesca bianca e ananas. Lo sguardo di Siriana cela, allo stesso tempo, un vino di spiccata eleganza e complessità, ottimo anche dopo anni di invecchiamento.

Maggiori dettagli

2 Articoli

Disponibile

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

12,00 €

  • 75 cl.
  • 6 x 75 cl

Contrassegno Disponibile

Dettagli

Tradizione

Il comune di Torrecuso, come lascia intendere il nome, nasce in epoca medievale con il ruolo di torre di guardia del ducato longobardo di Benevento.

Dall’alto del colle dove si erge il paese, le sentinelle potevano controllare agevolmente tutto il territorio beneventano fino al Fortore ai confini con la Puglia. Nel contesto culturale del Sannio, patria dell’omonima popolazione, si estendono lungo terreni aspri e montuosi le coltivazioni di Falanghina.

Questo vitigno antichissimo ha un'origine misteriosa, ma si ritiene che sia un vitigno autoctono campano già coltivato al tempo dei romani. Simbolo della regione il nome deriva dalla "falanga" cioè il palo di sostegno a cui viene legata la vite.

#History #Tradition #Gooty

Scheda tecnica

OrigineCampania
Luogo di produzioneTorrecuso (BN)
ProduttoreAzienda Agricola "Torre a Oriente"
Vitigno100% Falanghina
AromiAnanas, pesca bianca, salvia, biancospino.
Grado Alcolico14 %
Temperatura di Servizio13 - 16 °C
AbbinamentoCarni bianche, formaggi freschi, piatti a base di pesce.

Produttore: Azienda Agricola Torre a Oriente

L’azienda è inserita nel contesto del massiccio del Taburno territorio ideale per la coltivazione della Falanghina e dell’aglianico. Si estende su una superficie di circa 10 ettari vitati. I vigneti sono costituiti da impianti a contro spalliera tutti regolarmente iscritti alle doc Sannio e Taburno. Le cui cultivar sono aglianico e falanghina. L’azienda è sede di ricerca con campi sperimentali per lo studio della corretta gestione della chioma, della natura geo-pedologica dei suoli e degli effetti dell’inerbimento spontaneo e artificiale. 

Premi e Riconoscimenti

D.O.C.

Denominazione di Origine Controllata. Marchio esclusivo per i vini. Le peculiari caratteristiche qualitative di questo alimento dipendono esclusivamente o essenzialmente dal territorio in cui sono prodotti. L’ambiente geografico, che comprende sia fattori naturali (clima, morfologia) che umani (tecniche artigianali tradizionali), garantisce l’inimitabilità del prodotto al di fuori del contesto geografico di origine.