ESPERIENZA DI GUSTO!
Scopri i migliori artigiani con i prodotti, le storie e le tradizioni di luoghi unici al mondo.

SELEZIONA LE BONTA'
Ordina in modo veloce e sicuro e rilassati. Al resto pensiamo noi.

GUSTALE CON CHI AMI
In 24/48 ore le eccellenze sono pronte sulla tua tavola. Per conquistare nuovi palati.

Cru di Aglianico Don Curzetto Doc - Azienda Agricola Torre a Oriente

Questo Cru di Aglianico Don Curzetto è di gran pregio, affinato 18 mesi in barrique e 12 in bottiglia. Colore rosso rubino tendente al violaceo con riflessi amaranto. Al palato regala spiccati sentori di vaniglia, liquirizia e caffè, che ottimamente si sposano con note di frutta. Perfetto anche come vino da meditazione.

Maggiori dettagli

6 Articoli

Disponibile

40,00 €

  • 75 cl.
  • 6 x 75 cl

Contrassegno Disponibile

Dettagli

Tradizione

«Vitigno dei vulcani, l’aglianico!»

Il comune di Torrecuso, come lascia intendere il nome, nasce in epoca medievale con il ruolo di torre di guardia del ducato longobardo di Benevento. Dall'alto del colle dove si erge il paese, le sentinelle potevano controllare agevolmente tutto il territorio beneventano fino al Fortore ai confini con la Puglia.

Ampi spazi di terreno fertile e ben esposto, con un clima particolarmente vantaggioso per la coltura della vite. All'ombra del monte Taburno lungo i colli sanniti i vigneti dipingono il paesaggio agrario. Tra i più antichi vitigni campani l'aglianico ricopre sicuramente una posizione importante. Fonti storiche attribuiscono l'introduzione di questo vitigno in Campania ai coloni greci giunti nell'VIII secolo a.C.

Lo stesso termine "aglianico" sarebbe una strorpiatura avvenuta nelle corti aragonesi del termine "ellenico" o addirittura "eleanico" (dalla città di Elea). Dalla sua introduzione l'aglianico è entrato di prepotenza sulle tavole nobiliari, accompagnando i pasti di molti personaggi importanti, e attraverso i secoli ha consolidato questo ruolo restando tutt'oggi vitigno predominante.


#History #Tradition #Gooty

Scheda tecnica

OrigineCampania
Luogo di produzioneTorrecuso (BN)
ProduttoreAzienda Agricola "Torre a Oriente"
Annata2006
Vitigno100 % Aglianico
AromiVaniglia, liquirizia, caffè, ciliegia matura, frutti di bosco, ribes nero.
Grado Alcolico14,5 %
Temperatura di Servizio18 - 20 °C
AbbinamentoAntipasti, carne bianca o rossa alla griglia, selvaggina, formaggi stagionati.
Affinamento18 mesi barrique - 12 mesi bottiglia

Produttore: Azienda Agricola Torre a Oriente

L’azienda è inserita nel contesto del massiccio del Taburno territorio ideale per la coltivazione della Falanghina e dell’aglianico. Si estende su una superficie di circa 10 ettari vitati. I vigneti sono costituiti da impianti a contro spalliera tutti regolarmente iscritti alle doc Sannio e Taburno. Le cui cultivar sono aglianico e falanghina. L’azienda è sede di ricerca con campi sperimentali per lo studio della corretta gestione della chioma, della natura geo-pedologica dei suoli e degli effetti dell’inerbimento spontaneo e artificiale. 

Premi e Riconoscimenti

D.O.C.

Denominazione di Origine Controllata. Marchio esclusivo per i vini. Le peculiari caratteristiche qualitative di questo alimento dipendono esclusivamente o essenzialmente dal territorio in cui sono prodotti. L’ambiente geografico, che comprende sia fattori naturali (clima, morfologia) che umani (tecniche artigianali tradizionali), garantisce l’inimitabilità del prodotto al di fuori del contesto geografico di origine.